Al 1° gennaio 2019

Questi assi riguardano tutti gli spazi geografici che costituiscono la specificità del nostro centro: Europa, Italia, Alpi, Mondi mediterraneiGli scambi culturali, politici e sociali con l’insieme dei mondi mediterranei sono analizzati attraverso approcci trasversali, una caratteristica del LUHCIE.

Questi assi riuniscono le identità multiple del nostro laboratorio (la storia, la storia dell’arte, la musicologia, l’archeologia, la lingua, la letteratura e la civiltà italiana, il patrimonio e l’informatica umanistica) e sottolineano l’altra caratteristica saliente del centro, la prospettiva della lunga durata – dall’Antichità ai nostri giorni.

I. Circolazioni, scambi, frontiere

Scambi culturali e politici, Circolazione delle idee e dei saperi, Traduzione, Accoglienza, Mobilità, Interazioni, Migrazioni, viaggatori, Esilio, Viaggio.

I recenti approcci della storia transnazionale e della storia-mondo sono venuti a confortare le specificità affermate da tempo dal laboratorio in materia di interazioni culturali internazionali. Le circolazioni studiate riguardano sia le esperienze del viaggio, dell’esilio e della migrazione degli uomini da uno spazio all’altro sia la trasmissione delle idee, delle forme artistiche e delle opere letterarie, da un’epoca all’altra o da una lingua all’altra.

Responsabili: O. Adankpo-Labadie, G. Bertrand, N. Ghermani

Collegamento principale: – Olivia Adankpo-Labadie – Gilles Bertrand – Olivier Forlin – Naïma Ghermani – Alessando Giacone – Élise Petit

Collegamento secondario: Leonardo Casalino – Maria Paola Castiglioni – Bernard Eck – Djamila Fellague – Élise Leclerc – Nicolas Mathieu – Gilles Montègre – Enzo Neppi – Luc Renaut – Ilaria Taddei – Cécile Terreaux-Scotto – Sylvain Venayre.

 

II. Scritture, oggetti, forme di comunicazione

Linguaggi, Iscrizioni, Archivi, Reperti materiali, Tatuaggi, Corpi, Genere, Retorica, Teatro, Musica, Cinema, Arti e artisti, Creazione, Edizioni, Umanità digitali.

Le discipline rappresentate al LUHCIE permettono di prendere in considerazione, in un’ottica interculturale, un’ampia gamma di modalità di comunicazione che abbracciano diversi strumenti, supporti e linguaggi. L’attenzione accordata  alla parola, al gesto, al corpo, alla scrittura, agli oggetti, alle immagini ed ai suoni conduce verso analisi capaci di feconde convergenze, dalla retorica all’iconografia, dal reperto materiale al documento testuale, dallo spoglio degli archivi alla restituzione digitale.

Responsabili: D. Fellague, N. Mathieu, C. Terreaux

Collegamento principale: Marie Demeilliez – Lisa El Ghaoui – Djamila Fellague – Pierre Martin – Nicolas Mathieu – Yves Rassendren – Luc Renaut – Laurence Rivière Ciavaldini – Laurent Scotto – Cécile Terreaux

Collegamento secondario: Maria-Paola Castiglioni – Patrizia De Capitani – Marie-Claire Ferriès – Élise Leclerc – Enzo Neppi – Ilaria Taddei.

 

III. Saperi, credenze, scienze

Religioni, Riti, Miti, Ideali, Ibridazione delle conoscenze, Ermeneutica, Intertestualità, Osservazione, Esperienza, Savoirs-faire, Reti erudite, Sociabilità, Collezioni, Patrimonializzazione.

In un approccio trasversale, specifico del LUHCIE, questo asse riunisce ricercatori che lavorano su pratiche religiose, intellettuali e scientifiche dalla prima Antichità fino ai tempi contemporanei. Le dinamiche dei fatti religiosi e culturali nella diversità delle loro espressioni lasciano tracce indelebili nel nostro patrimonio mentale e materiale, modellano le visioni del mondo, producono oggetti e sono all’origine della creazione delle collezioni. La prospettiva della storia sociale e culturale della scienza trova qui un ruolo centrale.

Responsabili: V. Beaulande-Barraud, M.-P. Castiglioni, G. Montègre

Collegamento principale: Véronique Beaulande-Barraud – Maria-Paola Castiglioni – Michèle Coury – Patrizia De Capitani – Gilles Montègre – Enzo Neppi –

Collegamento secondario: Olivia Adankpo-Labadie – Gilles Bertrand – Marie Demeilliez – Djamila Fellague – Marie-Claire Ferriès – Nicolas Mathieu – Luc Renaut – Laurence Rivière – Ilaria Taddei

 

IV. Territori, pratiche e discorsi politici

Poteri, Società, Individui, Rappresentazioni, Identità, Rituali, Luoghi e forme di governo, Repubblica, Comunitarismi, Guerre, Rivoluzioni, Resistenze, Colonizzazioni, Storiografia.

A livello di città, province, Stati come pure nell’ambito delle relazioni tra mondi lontani, le società politiche sono considerate secondo un approccio attento alle temporalità, alla varietà dei loro attori, delle loro esperienze vissute nonché alla costruzione delle loro identità. Il fatto politico è colto da una molteplicità di punti di vista: le istituzioni, diritto, l’ideologia, il dissenso, le rappresentazioni del potere, le tecniche di costruzione del consenso e della legittimazione.

Responsabili: M.-Cl. Ferriès, Élise Petit, S. Venayre

Collegamento principale: – Leonardo Casalino – Clément Chillet – Bernard Eck – Marie-Claire Ferriès – Elise Leclerc – Anne Lemonde – Olivier Mariaud – Elisa Santalena – Ilaria Taddei – Michel Tarpin – Sylvain Venayre

Collegamento secondario: – Véronique Beaulande-Barraud – Maria-Paola Castiglioni – Olivier Forlin – Pierre Martin – Élise Petit